Madri che allattano

Allattare è molto importante per svariate ragioni. Il latte materno contiene sostanze preziose che proteggono il lattante non solo dalle infezioni, ma in generale: i bambini allattati, ad esempio, sono esposti ad un minor rischio di allergie. L’allattamento si ripercuote positivamente nel rapporto tra madre e figlio, poiché favorisce un reciproco legame affettivo.

Si dovrebbe proteggere il neonato dall’esposizione al fumo di tabacco, sia attraverso gli agenti tossici trasmessi al bambino con latte materno, sia per via dell’esposizione diretta al fumo passivo.

Effetto del fumo durante il periodo di allattamento

I neonati esposti al fumo di tabacco in modo diretto (attraverso il latte materno) e indiretto (attraverso il fumo passivo), presentano diversi rischi per la salute. Uno studio del 2008 è riuscito ad esempio a dimostrare che il fumo delle madri può influire negativamente sul controllo cardiocircolatorio dei lattanti e che il rischio di morte improvvisa infantile è 7 volte maggiore in presenza di un consumo giornaliero superiore a 10 sigarette.

Fumare durante il periodo di allattamento influisce sulla produzione del latte: le fumatrici hanno all’incirca un quarto di latte in meno rispetto alle non fumatrici. 

Studi all’estero hanno dimostrato che gran parte delle donne ricominciano a fumare dopo il parto; per la Svizzera purtroppo non esistono dati a riguardo.

Conclusione

  • L’astinenza dal fumo della madre dopo il parto è oltremodo essenziale per il lattante.
  • Sebbene la disassuefazione dal fumo all’inizio della gravidanza sia la cosa migliore sia per la futura madre che per il nascituro, smettere di fumare in qualsiasi momento durante la gravidanza e l’allattamento presenta per entrambi grandi vantaggi.
  • Si dovrebbe considerare l’uso di prodotti sostitutivi della nicotina nelle madri che allattano se non sono fossero riuscite a smettere di fumare spontaneamente.
  • Se non si vuole smettere di fumare, è opportuno tendere verso una riduzione del consumo. 
  • Ai fini di un supporto farmacologico sono indicati medicamenti contenenti nicotina con prodotti a breve efficacia da usare subito dopo l’allattamento. L’uso di bupropione o vareniclina presuppone lo svezzamento del lattante.

Torna sù

Referenze

Dahlström A, Ebersjö C, Lundell B. Nicotine in breast milk influences heart rate variability in the infant. Acta Paediatr. 2008;97(8):1075-9

Dempsey DA, Benowitz NL. Risks and benefits of nicotine to aid smoking cessation in pregnancy. Drug Safety 2001 24:4 (277-322)

Shah T, Sullivan K, Carter J. Sudden infant death syndrome and reported maternal smoking during pregnancy. Am J Public Health 2006;96:1757-9.

Haas JS, Kaplan CP, Barenboim D, Jacob P 3rd, Benowitz NL. Bupropion in breast milk: an exposure assessment for potential treatment to prevent post-partum tobacco use. Tob Control. 2004;13(1):52-6.

Deutsches Krebsforschungszentrum Heidelberg. Die Rote Reihe: Passivrauchende Kinder in Deutschland – frühe Schädigung für ein ganzes Leben. www.tabakkontrolle.de