Ridurre per smettere

La maggior parte dei fumatori smette di fumare senza sostegno né ausili. Il modo in cui si smette è molto individuale e tante persone fanno svariati tentativi per smettere, spesso provando nuove varianti per ogni tentativo: con farmaci, consulenza, metodi alternativi, metodo del punto finale o riducendo lentamente e costantemente ecc.

Modo di procedere

Questo metodo è indicato per coloro che al momento non sono ancora in grado o non sono intenzionati a smettere di fumare.  
I fumatori che non vogliono smettere, ma hanno l’intenzione di ridurre il consumo con l’aiuto di prodotti a base di nicotina, in seguito smettono con maggiore probabilità (rispetto a chi ha ridotto il consumo senza prodotti a base di nicotina).  

L’obiettivo è smettere di fumare. Tuttavia, anziché smettere da un giorno all’altro, il numero delle sigarette viene ridotto gradatamente. L’effetto della nicotina (e il motivo del perché la gente fuma, risp. presenta sintomi da disassuefazione quando smette) è molto breve. Pertanto, quando intercorrono lunghe pause tra una sigaretta e l’altra, questo metodo è molto estenuante. Quindi si consiglia assolutamente di utilizzare, tra una sigaretta e l’altra, dei prodotti a base di nicotina ad azione breve, ad es. una gomma da masticare, una Microtab, una compressa da sciogliere in bocca o un inalatore. La durata che intercorre dalla riduzione fino allo smettere di fumare non dovrebbe superare 6 mesi. 

  • Analizzare l’abitudine al fumo. 
  • Evitare di fumare le sigarette superflue.
  • Nelle pause più lunghe (più di 1 – 2 ore), sostituire le sigarette non fumate con prodotti a base di nicotina.
  • Continuare a ridurre la quantità di sigarette – aumentare nel contempo la quantità di prodotti a base di nicotina. 
  • Non scendere sotto a 5 sigarette al giorno, altrimenti le sigarette rimaste assumono improvvisamente molta più importanza e significato.
  • Smettere completamente di fumare in un lasso di tempo compreso tra 6 settimane e 6 mesi. Continuare ad assumere i prodotti a base di nicotina se si avverte il desiderio di fumare. 
  • Obiettivo: essersi liberati completamente dal fumo in 6 mesi (addirittura prima in caso di decorso positivo)

Torna sù

Vantaggi

Questo metodo permette di procedere per piccoli passi. Si può provare come, in determinate situazioni, si riesca a vivere senza sigaretta. Si può essere assaliti dall’ansia al pensiero di „non fumare mai più una sigaretta“. Dopo qualche mese comunque la decisione di smettere di fumare appare meno spaventosa. Gli studi hanno dimostrato che tale metodo non nuoce alla motivazione a smettere di fumare ed aumenta la sensazione di auto-efficacia.

Svantaggi

Con questo metodo le singole sigarette possono assumere maggiore importanza ed amplificare la sensazione di „piacere”. 
Se tra una sigaretta e l’altra intercorrono intervalli troppo lunghi, risp. vengono assunti in rapporto troppo pochi prodotti a base di nicotina, si manifestano sintomi da astinenza: nervosismo, irrequietezza, sensazione di stress. Infatti questo metodo può sottrarre parecchie energie ed il pensiero della prossima sigaretta diventa dominante. 
Sussiste il pericolo di perdere il controllo sul fumo ridotto. La maggior parte dei forti fumatori nutre la speranza di continuare a riuscire a fumare meno come fanno tanti fumatori occasionali. Tuttavia la natura della dipendenza da nicotina rende più difficile fumare in modo controllato per un periodo più lungo – generalmente dopo un anno si torna al vecchio comportamento di consumo. L’obiettivo deve restare quello di smettere di fumare.

Punto finale o ridurre per smettere?

È possibile smettere di fumare da un giorno all’altro oppure riducendo lentamente l’abitudine al fumo. Entrambi i metodi possono avere successo.

Referenze

Levy DE et al. Use of nicotine replacement therapy to reduce or delay smoking but not to quit: prevalence and association with subsequent cessation efforts. Tobacco Control 2007;16:384-389

Rezaishiraz H et al. Treating Smokers Before the Quit Date: Can Nicotine Patches and Denicotinized Cigarettes Reduce Cravings? Nicotine Tob Res, November 2007; 9: 1139 - 1146.

Meyer C et al. Subtyping general population smokers not intending to quit by stages to reduce smoking. Nicotine Tob Res, December 2004; 6: 1043 - 1050.

Hughes JR, Carpenter MJ. The feasibility of smoking reduction: an update.
Addiction. 2005 Aug;100(8):1074-89. Review.

Hughes JR, Carpenter MJ. Does smoking reduction increase future cessation and decrease disease risk? A qualitative review. Nicotine Tob Res. 2006 Dec;8(6):739-49