Fumatori occasionali

Definizione

Non esiste una definizione precisa per „fumatori occasionali“. Nel monitoraggio del tabagismo della popolazione svizzera si distingue tra persone che fumano quotidianamente e coloro che non fumano quotidianamente. Nel 2007 perciò in Svizzera si registrava il 20 percento di fumatori quotidiani ed il 9 percento di fumatori non quotidiani, ovvero fumatori occasionali.
Il panel di esperti che ha redatto le Clinical Practice Guidelines des U.S. Departments of Health (aggiornamento maggio 2008), ha definito “fumatori leggeri” coloro che fumano meno di 10 sigarette al giorno.

Rischi per la salute derivanti dal basso consumo di tabacco

Malgrado il basso consumo, i fumatori occasionali sono comunque esposti al rischio di contrarre malattie correlate al tabacco. Non esiste una quantità minima sostenibile sotto il profilo medico. Uno studio a lungo termine norvegese, che ha indagato tra  42'722 fumatori, ha rilevato che anche fumare da 1 a 4 sigarette al giorno aumenta notevolmente il tasso d’infarto cardiaco e aumenta anche il rischio di altre malattie correlate al tabacco. Risultati simili sono stati riscontrati anche da uno studio di coorte che ha dimostrato che il fumatore occasionale presentava un aumentato tasso di cardiopatia e di mortalità a causa di cardiopatie.

Dipendenza per i fumatori occasionali

Tanti fumatori occasionali vogliono diventare ex-fumatori ed incontrano grosse difficoltà al riguardo. Anche i fumatori occasionali possono sviluppare una dipendenza, nonostante consumino relativamente meno sigarette.

Consiglio terapeutico

I fumatori dovrebbero essere informati del fatto che anche poche sigarette sono nocive alla salute, dovrebbero ricevere una consulenza per smettere di fumare ed essere aiutati al riguardo [1].
Due studi hanno esaminato le terapie sostitutive alla nicotina per i fumatori occasionali. I risultati sono controversi.

Torna sù

Referenze

www.surgeongeneral.gov/tobacco/treating_tobacco_use08.pdf, Seite 162

Hatsukami DK, Le CT, Zhang Y, et al. Toxicant exposure in cigarette reducers versus light smokers. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2006;15:2355-8.

Okuyemi KS, Harris KJ, Scheibmeir M, et al. Light smokers: issues and recommendations. Nicotine Tob Res 2002;4 Suppl 2:S103-12.

Bjartveit K, Tverdal A. Health consequences of smoking 1-4 cigarettes per day. Tob Control 2005;14:315-20.

Okuyemi KS, Pulvers KM, Cox LS, et al. Nicotine dependence among African American light smokers: a comparison of three scales. Addict Behav 2007;32:1989-2002.

Luoto R, Uutela A, Puska P. Occasional smoking increases total and cardiovascular mortality among men. Nicotine Tob Res 2000;2:133-9.

Ahluwalia JS, Okuyemi K, Nollen N, et al. The effects of nicotine gum and counseling among African American light smokers: a 2 x 2 factorial design. Addiction 2006;101:883-91.

Shiffman S. Nicotine lozenge efficacy in light smokers. Drug Alcohol Depend 2005;77:311-4.