Catrame

Il catrame è una miscela di particelle che si formano nel tabacco fumato. Chi fuma 1 pacchetto di sigarette al giorno, aspira circa una tazza di tè di catrame all’anno.

Origine e chimica

Il catrame è un residuo nero e appiccicoso, composto da centinaia di sostanze chimiche contenute nel fumo del tabacco. Il catrame contiene sostanze cancerogene, come idrocarburi policiclici aromatici, ammine aromatiche e composti inorganici. Finora sono state trovate 90 sostanze la cui cancerosità è stata dimostrata o è ancora sospetta. Poiché ogni anno altre sostanze contenute nel fumo di tabacco vengono classificate come cancerogene, c’è da aspettarsi che negli anni a venire saranno classificati come cancerogeni altri componenti contenuti nel fumo del tabacco.

Effetto

Al contrario della Opens internal link in current windownicotina e del Opens internal link in current windowmonossido di carbonio, il catrame non ha effetti immediatamente riscontrabili, bensì porta danni a lungo termine, innanzitutto malattie tumorali.

Referenza

IARC Monographs Volumes 1-99, overall evaluations of carcinogenicity to humans, last update 28.04.08, http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/crthalllist.php